RADIO PETRUSKA

La storia della terra, le origini dell’atmosfera. L’antropocene. Con Dr. Frank Raes, fisico, Unità di ricerca sul cambiamento climatico per l’ambiente e la sostenibilità, Centro di ricerca dell’Unione Europea, e Markus Zohner 56:07

La storia della terra, le origini dell’atmosfera. L’antropocene. | 56:07

Con Dr. Frank Raes, fisico, Unità di ricerca sul cambiamento climatico per l’ambiente e la sostenibilità, Centro di ricerca dell’Unione Europea, e Markus Zohner


Parliamo di scelte, quelle dell’homo sapiens. Oggi viviamo nell’epoca geologica denominata Antropocene (dal greco anthropos che significa uomo). Questa è l’era nella quale all’uomo e alla sua attività sono attribuite le cause principali delle modifiche territoriali, strutturali e climatiche della Terra.

Di tutti questi cambiamenti ce ne parla il Dr. Frank Raes, capo all’unità “Rischi dei Cambiamenti Climatici” presso il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea. Markus Zohner, nel quinto incontro della serie “La Creazione del Mondo – Dal Big Bang al pensiero umano”, indaga sulla storia della Terra, sulle origini e sugli sviluppi della nostra atmosfera. 600 milioni di anni fa l’anidride carbonica gestiva tutto: era di quantità 20/30 volte superiore rispetto a quella che c’è oggi nell’atmosfera. Nell’acqua nasce e cresce la vita, protetta dal caldo generato all’esterno dall’anidride carbonica, dall’idrogeno e dall’azoto. Si sviluppano le piante che si cibano di CO2, quindi diminuisce l’anidride carbonica e aumenta l’ossigeno. Si crea l’effetto serra che diventa importantissimo perché senza, la Terra sarebbe fredda. Il caldo, dunque, c’è sempre stato, ma ora sta aumentando troppo velocemente; l’inquinamento atmosferico dovuto ai combustibili fossili determina l’aumento dei gas serra nell’atmosfera. Le ondate di calore che adesso ci sono ogni 20 anni, alla fine del secolo saranno ogni due anni.

Il nostro modo di vivere causa l’aumento della temperatura globale, gli ecosistemi si spaccheranno, non riusciremo più a vivere bene e noi saremo parte della sesta grande estinzione. Pesci, piante, animali e noi. Ci sarà un futuro in cui scopriranno i nostri fossili sepolti sotto strati di plastica e cemento. Quali cambiamenti sono parte dei normali processi della natura e quali causiamo noi? Perché produciamo CO2? Che cosa deve fare l’umanità? Come può intervenire l’uomo? Abbiamo una chance?
Mettiti le cuffie e schiaccia play!


Dr. Frank Raes

Frank Raes fa capo all’unita’ “Rischi dei Cambiamenti Climatici” presso il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea.
Ha ottenuto il dottorato in fisica presso l’Universita’ di Gand (Belgio) e ha fatto un post-dottorato a l’Universita’ della California a Los Angeles.
E’ esperto nella fisica e chimica dell’atmosfera e il loro legame con I cambiamenti climatici.
E’ docente a l’Universta’ Bocconi a Milano e “visiting professor” a la California Institute of Technology, a Pasadena (USA).
Oltre alla sua ricerca che sostiene lo svilippo della legislazione Europea, si dedica alla divulgazione scientifica e all’interazione tra scienza e arte.

LA CREAZIONE DEL MONDO
DAL BIG BANG AL PENSIERO UMANO
MILLE DOMANDE A GRANDI SCIENZIATI CHE SONO ALLA RICERCA DELLE ORIGINI DEL TUTTO

Cosa era in principio, se non la parola?
Cosa significa la creazione del tempo, dello spazio, della materia? Perchè nell’ Universo sembra esistere più materia che antimateria? Cosa sono i superammassi, come nascono le galassie e cosa fa esplodere una supernova? Perchè e come si forma una stella, e i pianeti sono le briciole? Ma di che cosa? Nel nostro Sole si trovano gli stessi elementi che si trovano sulla Terra? È possibile riprodurre le reazioni fisiche del Sole in laboratorio? Potrebbe questo risolvere le nostre richieste energetiche? Cosa è stato esattamente a far nascere la vita? Da dove, originariamente, arriva il materiale del quale siamo fatti? Come si è creata l’atmosfera della Terra e quanto è stabile il suo equilibrio ecologico? Quante persone il pianeta potrà ancora sopportare? Le piante hanno un’ intelligenza? Perché e in che momento è nato il pensiero umano?
Chi siamo, dunque?

Mille domande per indagare sulla nostra storia, sulla nostra provenienza, sulla nostra esistenza.
Sette incontri di Markus Zohner con grandi scienziati che sono alla ricerca delle origini del tutto.
Tutti i sette eventi sono stati registrati per RADIO PETRUSKA e fanno parte del nuovo progetto pluriennale LA CREAZIONE DEL MONDO della Markus Zohner Arts Company.

Per decine di millenni, l’uomo si è spiegato i fenomeni naturali, la storia del mondo e la propria storia, attraverso delle entità invisibili, che, esistendo in dimensioni non accessibili a lui, erano responsabili della nascita di tutto, creavano le forze della natura, con miracoli le manipolavano, e infine fornivano le ragioni dell’origine degli esseri viventi e dell’uomo stesso. E l’uomo, connettendosi a queste entità, attraverso di loro si è dato dei codici etici, delle regole di comportamento, di convivenza, di socializzazione, si è dato dei valori. Fornendogli spiegazioni sia sui fenomeni naturali, sia sulle ragioni degli avvenimenti naturali e sociali, queste entità, per tutti i millenni hanno dato all’uomo un senso alla sua vita, alla sua esistenza e all’esistenza del tutto.

Negli ultimi secoli soltanto, la scienza ha fatto recedere postulati sul divino, in 100 anni ha rivoluzionato l’immagine propria dell’uomo e della sua esistenza sulla terra e nell’universo, negli ultimi 15 anni le scienze in tutti i campi hanno esplorato e scoperto in maniera sempre più vasta e profonda l’universo macroscopico e microscopico, sono riuscite ad atterrare su una cometa e a decifrare i codici della vita umana nel DNA.
Non solo per l’uomo di oggi è praticamente impossibile riuscire a seguire gli sviluppi scientifici e rimanere aggiornato sulle continue scoperte in tutti i campi, ma, insieme all’accelerata scoperta dell’universo, del mondo e della vita, con velocità vertiginosa le spiegazioni dei millenni passati e le storie correlate alle entità invisibili perdono la loro ragione di esistere nel mondo reale, e diventano fantasia, poesia, storia culturale, ricordo.
E insieme alla stessa velocità con la quale la scienza sta polverizzando le spiegazioni divine della creazione, della nostra realtà e delle nostre origini, i valori etici che l’uomo aveva affidato alle entità invisibili vanno a cadere, ed è sorto il bisogno di trovare nuove coordinate per una convivenza, per un’etica, per dei valori umani e sociali, per trovare dei nuovi punti di riferimento.

 

...mandatemi la vostra newsletter!